Come installare un impianto di depurazione a fanghi attivi

By | 12 agosto 2015

Istazione-sollevamento-acque-reflue-14009-2929403l sistema di depurazione a fanghi attivi di acque reflue, dette anche acque nere o più comunemente di fognatura, consente lo scarico delle stesse direttamente nelle acque superficiali, al suolo o in fognatura.

Tale sistema è generalmente utilizzato in tutti quei casi in cui l’abitazione, il complesso residenziale, il condominio o il villaggio o camping o qualsiasi altra struttura residenziale o turistica si trovano lontano dal sistema fognario municipale.

Una volta sottoposti ad adeguato trattamento (detto trattamento terziario) tali acque possono inoltre essere convogliate, previa autorizzazione dell’Autorità competente, in acque superficiali come fiumi o laghi. Tali norme sono contenute nel Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n.258 in recepimento delle direttive europee 91/271/CEE e 98/15/CE.

Invece, qualora si voglia far confluire le acque reflue trattate direttamente al suolo è necessario sottoporre le stesse ad un’ulteriore stazione di trattamento (filtro batterico anaerobico) a valle dell’impianto.

Per rispettare tutti i requisiti richiesti dalle norme in materia si consiglia di l’utilizzo di impianti di depurazione già prefabbricati ed equipaggiati con tutto il necessario per la posa in opera.

 

Funzionamento del Depurbox Duo con vasca Imhoff

 

Tra le diverse soluzioni che offre il mercato troviamo tra quelle più complete e che rispettano rigorosamente i dettati della normativa italiana il sistema “Depurbox” della Lowara.

L’azienda italiana offre infatti tre diverse opzioni a secondo del numero di utenti:7

  • Depurbox Base per utenze fino a 5 abitanti equivalenti
  • Depurbox Maxi fino a 10 abitanti equivalenti
  • Depurbox Duo fino a 20 abitanti equivalenti

Il sistema è costituito da una vasca in vetroresina rinforzata suddivisa al suo interno in tre ambienti dove avvengono le fasi di depurazione che sono chiamate di sedimentazione primaria, secondaria e terziaria.

All’interno, già installata, è presente una elettropompa in acciaio inox. Il funzionamento è alquanto semplice, i liquami convergono nella prima sezione dove sono sottoposti ad un primo processo digestivo di sedimentazione primaria, nella seconda sezione avviene il processo di ossidazione con il sistema di ossigenazione a venturi. Infine l’elettropompa procede a convogliare l’acqua nella parte d’uscita.

Il sistema è fornito dall’azienda completo di vasca e di elettropompa già installata. La vasca dev’essere interrata in scavo avente adeguate dimensioni su letto di appoggio in pozzolana. L’impianto può inoltre essere installato fuori terra preferibilmente al riparo da intemperie.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISUALIZZA LA SCHEDA PRODOTTO SUL NOSTRO E-SHOP

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *