Pompa elettrica per acqua: consigli e soluzioni

By | 2 ottobre 2014

Le pompe elettriche rappresentano una soluzione valida rispetto alle motopompe quando si ha a disposizione un allaccio di energia elettrica a disposizione e si ha necessità di limitare il rumore.

Le cosiddette elettropompe sono infatti estremamente silenziose: negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante in termini di consumi ed oggi rappresentano la soluzione più ecologica presente sul mercato.

In generale possiamo suddividere le elettropompe in due diverse versioni: sommerse e di superficie. All’interno di queste due grandi categorie abbiamo ulteriori specifiche che caratterizzano le pompe a secondo del loro utilizzo e  delle necessità in termini di rapporto tra prevalenza e portata. Sul significato di prevalenza abbiamo già affrontano l’argomento sul blog di Fornid.

Se vogliamo suddividere le pompe a seconda del loro utilizzo individuiamo altre due grandi categorie: pompe per acque sporche e reflue e quelle per acque chiare. Con le prime si fa riferimento agli scarichi di fognatura (acque nere) o  della cucina (acque grigie).

Le necessità di movimentazione e prelievo dell’acqua sono molto diverse e richiedono infatti elettropompe con caratteristiche e specifiche tecniche differenti.

Quando abbiamo necessità di prelevare l’acqua da un pozzo, cisterna, vasca di recupero dell’acqua piovana la

migliore soluzione è quella di utilizzare un pompa elettrica ad immersione. L’elettropompa – dotata di un cavo di alimentazione abbastanza lungo con sistema di protezione – viene immersa fino ad un certo numero di metri di profondità (a seconda delle sue caratteristiche).

Tali pompe sommergibili sono realizzate con rivestimento in acciaio inox per garantire la massima durata nel tempo ed hanno giranti di diversa forma e dimensione in grado di movimentare ogni tipologia di liquido.

Sul mercato sono presenti diverse aziende: Lowara; Caprari, DAB, Salmson, Pedrollo, ecc. Tra le pompe elettriche ad immersione più famose e vendute per le sue caratteristiche (potenza, affidabilità e rapporto qualità prezzo) vi sono le Lowara DOC (modelli “3” e “7”) e le Lowara DOMO (modelli “7”, “7VX” e “10”).

 

 

 

One thought on “Pompa elettrica per acqua: consigli e soluzioni

  1. Roberto Lucchetti

    Buongiorno, ho una pompa x recupero acqua piovana situata in pozzetto esterno alla casa livello seminterrato . pozzetto si trova 30 cm in basso livello soglia della portafinestra, la domanda è questa ho trovato il pozzetto senza acqua, la pompa deve essere sempre con un minimo di acqua,quindi ho scaricato nel pozzetto acqua sino a coprire sia la pompa che il galleggiante, ma la pompa non è partita?… Inoltre dopo 36ore ho ricontrollato il liv. Acqua e questa non c’era più ( att. Non sentito partire la pompa ), cosa vuol dire?….Cortesemente potete darmi info riguardo la pompa e il pozzetto ( dispersione nel terreno acqua? )? Saluti e buon ferragosto
    Roberto Lucchetti cell. 3476622647

    Reply

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *